Le energie rinnovabili sono tutte quelle forme di energia che provengono da fonti inesauribili, dette anche energie alternative. Queste fonti da cui derivano, sono parte integrante della struttura del nostro pianeta, di conseguenza, vengono costantemente riprodotte in natura e il loro utilizzo per generare energia non comporta l’emissione di polveri sottili, quindi smog, o agenti chimici, principale causa delle piogge acide.
Esse sono delle valide sostitute ai combustibili fossili come petrolio e carbone, ma anche all’anidride carbonica, responsabile dell’effetto serra; per questo motivo, facendone un uso corretto, è possibile rendere il nostro pianeta, una terra sempre meno inquinata.

Vediamo ora le principali tipologie di energie rinnovabili che possiamo trovare e utilizzare in sostituzione ai combustibili fossili che andranno sempre di più a scomparire.

Energia solare

Una delle più importanti fonti di energia sulla terra, essenziale per rendere possibile ogni ciclo di vita degli elementi presenti sul pianeta. Essa è probabilmente la più conosciuta e la continua ricerca di tecnologie utili a produrre energia sfruttando l’energia solare, ha reso possibile la produzione di calore ed energia. I principali strumenti per rendere possibile questo processo, sono gli impianti fotovoltaici, che servendosi di celle, catturano l’energia proveniente dal sole e la trasformano in energia elettrica. Gli impianti solari termici invece sono utili anche per riscaldare l’acqua utile ad abitazioni e industrie.

Energia eolica

L’energia eolica è quando l’energia cinetica prodotta dal vento viene trasformata attraverso impianti appositi in energia elettrica o meccanica. Questo processo è reso possibile grazie a delle macchine eoliche che si distinguono principalmente in due gruppi: generatori eolici ad asse verticale e generatori eolici ad asse orizzontale, i primi non dipendono dalla direzione da cui proviene il vento, i secondi invece hanno bisogno di essere orientati parallelamente alla direzione da cui provengono le correnti.
L’impianto eolico può essere posizionato anche in acqua al largo delle coste, dove le correnti di vento sono maggiori.

Energia idroelettrica

Questo tipo di energia rinnovabile in realtà viene utilizzata già da secoli, infatti l’energia dell’acqua veniva utilizzata e viene utilizzata ancora tutt’ora in alcune zone, per alimentare mulini e segherie. Oggi, con la continua ricerca, l’energia generata dall’acqua viene usata anche per produrre energia elettrica, grazie a sistemi come le dighe, dove viene raccolta l’acqua in grossi bacini per poi rilasciarla facendola passare attraverso delle turbine che generano appunto elettricità; queste sono dette centrali a bacino, ma esistono anche le centrali ad acqua fluente, dove una parte di fiume viene deviata direttamente verso le turbine che ruotano grazie alla velocità dell’acqua che passa attraverso. Con quest’ultima tipologia di centrali, l’acqua viene riportata nel flusso mentre nelle prime, l’acqua viene riportata nel bacino superiore.

Bioenergia

Utile a produrre calore, elettricità e combustibili liquidi come biodiesel e etanolo. Ma qual’è la fonte rinnovabile? La bioenergia proviene dalle biomasse, ovvero un materiale di origine organica, vegetale o animale, anche la parte biodegradabile di rifiuti industriali e urbani è considerata una biomassa. Grazie ad essa possiamo ricavare energia termica e con impianti di grosse dimensioni, anche energia elettrica.

 

I vantaggi nell’utilizzo di queste energie rinnovabili sono molti, il vantaggio principale riguarda sicuramente la nostra salute e la salvaguardia dell’ambiente, un altro vantaggio riguarda il lato economico, infatti sfruttando queste energie provenienti da fonti inesauribili, con il tempo potranno garantirci più stabilità e facilità nel reperirle, riducendo il bisogno di affidarsi a fornitori esteri, aumentando cosi lo sviluppo economico e di conseguenza l’occupazione. Anche nel piccolo di ognuno di noi però potranno assicurarci un netto risparmio energetico che si rifletterà sulle nostre bollette, riducendo i costi; gli stessi impianti potranno abbassarsi di prezzo nel caso in cui sempre più persone ne usufruiscano. Altri due importanti vantaggi sono: la loro reperibilità, chiunque infatti può utilizzarle e possono essere sfruttate in combinazione tra loro, infine, non da sottovalutare, le fonti delle energie rinnovabili hanno un potenziale energetico nettamente maggiore rispetto alle energie provenienti da combustibili fossili.

Your email address will not be published.