• Post by wp_8125371
  • risparmio
  • 0 comment
  • November 14, 2019

Per risparmiare sulle bollette non esistono né formule magiche né trucchetti e sotterfugi e non vuol dire necessariamente diventare tirchi; non nomineremo neanche la parola “rinuncia”.
Quindi come possiamo fare per vedere le nostre bollette senza rimanere sotto shock ogni mese?
Le nostre possibilità a disposizione possono essere divise principalmente in due macro categorie: una riguarda sostanzialmente il cambiare le nostre abitudini avendo delle piccole accortezze, l’altra invece è quella di investire in impianti e apparecchi che sfruttino l’energia rinnovabile.

Abbiamo deciso di unire le due e consigliarvi 7 modi per risparmiare sulle vostre bollette, vediamoli insieme.

Pannelli solari

Investire in un impianto che sfrutta l’energia rinnovabile, in questo caso, l’energia solare, è sicuramente una spesa importante da sostenere all’inizio, ma grazie ad incentivi e al risparmio che avremo nel corso degli anni saremo sicuramente ben ripagati.
Nei nostri articoli abbiamo parlato spesso dei vari sistemi che si possono trovare in commercio, trattando in modo specifico l’energia fotovoltaica e l’energia solare termica e i relativi tipi di impianti.
Combinando i due si può avere un netto risparmio sia per quanto riguarda l’energia elettrica, sia per quanto riguarda acqua calda e riscaldamento. In aggiunta a questi inoltre, è possibile combinare una pompa di calore, integrandola ai nostri impianti radianti, che possono essere a pavimento, a parete o a soffitto, dandoci così un risparmio di circa il 60% rispetto ai sistemi che utilizzano combustibili fossili.

Classificazione energetica

Anche la classificazione energetica è un tema che abbiamo approfondito in un articolo dedicato. Per risparmiare sulle nostre bollette, sarebbe bene arrivare a sostituire pian piano i nostri elettrodomestici con apparecchi ad alta efficienza. Per capire quali sono, basterà semplicemente guardare sulla classica etichetta che troviamo ormai su ogni elettrodomestico e scegliere quelli compresi tra la classe A e la classe B, ricordandoci che oltre alla classificazione in lettere, vengono identificate anche con il simbolo “ + “.
La classe energetica più alta in termini di risparmio è la classe A+++.

Manutenzione periodica

Tutti gli impianti presenti in un’abitazione hanno bisogno periodicamente di manutenzione; essa, se fatta nei giusti tempi e modalità, ci permette di risparmiare e di avere impianti efficienti e sicuri. Quella più conosciuta è sicuramente la manutenzione della caldaia, dove ne abbiamo parlato più approfonditamente in questo articolo.

Riscaldamento

Si sente spesso parlare di valvole termostatiche e termostati, soprattutto negli ultimi anni, poiché, da gennaio 2017 è stato imposto l’obbligo d’installazione; ma più che vederlo come un obbligo a cui adempiere, esse sono molto utili in quanto ci permettono di avere sotto controllo la temperatura della nostra abitazione dandoci la possibilità di renderla sempre costante e piacevole secondo le nostre esigenze. Riscaldando l’ambiente solo quando è necessario, potendo scegliere la temperatura (è sempre consigliabile tenerla a una temperatura costante sui 20°/21°), ci permette anche di avere un notevole risparmio energetico.
È possibile trovare in commercio anche valvole termostatiche e cronotermostati programmabili, con cui possiamo programmare temperatura e orari in base alle nostre necessità.

Illuminazione

Per risparmiare sull’illuminazione possiamo adottare varie soluzioni. Sicuramente dobbiamo avere l’accortezza di spegnere la luce nelle stanze in cui non siamo presenti o possiamo installare dei timer di auto-spegnimento che possiamo programmare a nostro piacimento. Un’altro investimento che potremmo fare invece, è acquistare lampadine a basso consumo dette anche lampadine fluorescenti, o le famose lampadine LED, ricordandoci, in entrambi i casi, di tenerle pulite in quanto, la polvere col tempo può ridurre fino al 10% l’illuminazione delle stesse.

Funzione Stand-by

Tutti lo sanno, pochi lo fanno. Spegnere totalmente tutte le apparecchiature non solo ci fa risparmiare, ma evita il deterioramento ed eventuali danni in cui si può incorrere, infatti, può succedere uno sbalzo di tensione causato da fulmini durante un temporale, o a lungo andare, non spegnendo mai i nostri apparecchi, è inevitabile il danneggiamento della scheda di alimentazione, che con il surriscaldamento della stessa, può essere anche causa di incendi.
Anche qui, delle possibili soluzioni possono essere: acquistare delle prese in cui si può impostare l’orario di auto-spegnimento o in alternativa, prese a muro o ciabatte con interruttore.

Fin’ora abbiamo elencato sei consigli, il settimo più che un consiglio vuole essere un insieme di piccole accortezze che possiamo iniziare a inserire nelle nostre abitudini fin da subito.

  • Per quanto riguarda la lavatrice è sempre bene fare lavaggi a cestello pieno, tra i 40° e i 60° e se presente, fare lavaggi “ECO”; si consiglia inoltre, se possibile, per quanto riguarda i giorni in settimana, farli in orari che vanno dalle 19.30 di sera alle 8 del mattino; sabato e domenica invece non vi sono differenze orarie;
  • non posizionare il frigorifero vicino a fonti di calore e tenerlo aperto solo il tempo necessario, in modo da non disperdere la temperatura;
  • far bollire l’acqua sempre con il coperchio;
  • addebitare le utenze direttamente sul proprio conto corrente, così da risparmiare il costo di ogni singolo bollettino.

Questi sono solo alcuni consigli che possono già far cambiare il totale delle nostre bollette, possiamo quindi iniziare dalle piccole cose, cambiando pian piano le nostre abitudini per avere già dei netti miglioramenti.

Your email address will not be published.