Con l’arrivo della stagione fredda, una delle prime preoccupazioni riguarda le bollette che arriveranno e a volte il primo pensiero è quello di coprirsi di più per poter risparmiare sul riscaldamento, tenendo una temperatura più bassa. Vediamo invece come poter risparmiare senza il bisogno di coprirsi eccessivamente anche in casa.

 

Prevenire è meglio che..aggiustare!

La caldaia, per legge, necessita di una manutenzione periodica annuale, con prova fumi ogni due anni; farla nel periodo autunnale, prima dell’accensione dell’impianto di riscaldamento, ci consente di controllare l’efficienza e la presenza di eventuali anomalie, che nel momento in cui l’impianto sarà costantemente attivo, potrebbero trasformarsi in guasti più significanti e di conseguenza più “costosi” da riparare. Se si hanno le possibilità, si può anche prendere in considerazione la sostituzione con un impianto di ultima generazione, è possibile infatti usufruire di agevolazioni fiscali e con apparecchi come caldaie a condensazione, pompe di calore e termovalvole, in pochi anni potremmo recuperare il nostro investimento.

 

Non occludere i termosifoni

Può sembrare banale, ma anche solo stendere i panni sopra i caloriferi può compromettere la prestazione degli stessi. Il consiglio è quello di non coprire mai i termosifoni, soprattutto con mobili, divani o tende. Se nella nostra abitazione abbiamo dei caloriferi a parete, può essere molto utile posizionare dei pannelli riflettenti, così da evitare inutili dispersioni di calore, mantenendo tutto il caldo all’interno.

 

Sfatare termosifoni

Rimaniamo in ambito termosifoni. Prima dell’accensione dell’impianto di riscaldamento, è bene eliminare l’aria al loro interno, tramite le opportune valvole o richiedendo l’intervento di un professionista, in quanto l’aria all’interno influisce sul corretto funzionamento.

 

Valvole termostatiche

Che si abbia un impianto di riscaldamento autonomo o centralizzato, l’installazione di valvole termostatiche può essere di grande aiuto; esse permettono di regolare la temperatura per ogni singolo termosifone così da non avere sprechi, ma solo il calore necessario.

 

Centralina di regolazione automatica e programmabile

La centralina di regolazione automatica e programmabile, rileva la temperatura esterna confrontandola con quella interna ottimizzando in maniera costante i nostri consumi; essa inoltre, è anche programmabile, dandoci così la possibilità di scegliere l’orario di accensione e di spegnimento dell’impianto di riscaldamento.

 

Areare le stanze

Vi potrà sembrare strano il consiglio di aprire le finestre in pieno inverno per far areare le stanze della propria abitazione, invece, se fatto ogni giorno per un breve lasso di tempo, può ridurre diminuire l’umidità e di conseguenza il formarsi di muffe e condensa. Si consiglia quindi di aprire per pochi minuti tutte le finestre favorendo un riciclo dell’aria veloce ed efficace.

 

Contabilizzazione del calore

Se si abita in un condominio, la contabilizzazione del calore diventa quasi essenziale, in quanto ci permette di pagare solo il nostro reale ed effettivo consumo. Per saperne di più su questo sistema potete trovare tutte le informazioni utili nel nostro articolo dedicato.

 

Impianto solare termico

L’impianto solare termico è un investimento che ci può portare a un importante risparmio economico a lungo termine. Grazie a questa tipologia di impianto possiamo sfruttare le energie rinnovabili, in questo caso l’energia solare, per il riscaldamento della nostra abitazione e dell’acqua sanitaria che utilizziamo quotidianamente. Anche in questo caso potete trovare tutte le informazioni sull’energia solare termica con i relativi tipi di impianti in questo articolo.
Risparmiare è possibile; anche nel caso non si abbiano le possibilità di investire in nuovi impianti e apparecchiature, a volte possono bastare piccole attenzioni per vedere già dei cambiamenti sulle nostre bollette.

Your email address will not be published.